7° Incontro – “Dall’e-commerce alla social media curation. Venditori e narratori nella rete. Guida critica ai nuovi mestieri digitali”

31 ottobre 2015 @SOMS Società Operaia di Mutuo Soccorso Corridonia

PROLETARI DIITALI

LE PAROLE CHIAVE

“Storytelling”

“Alienazione”

“Curation”

LETTURE

Crowdworking, o del nuovo lumpenproletariat digitale”, Riccardo Stagliano

La bolla speculativa “Dot COm”

5° Incontro – “Identità in rete: relazioni, reputazione e tutela” – Chi siamo e chi possiamo essere, visti da Google, Facebook e Linkedin.

24 OTTOBRE 2015 @SOMS Società Operaia Mutuo Soccorso Corridonia

ore 15.15 – 18.30

illustrazione linekdin2

Illustrazione di Mike Byers

ABSTRACT

Come si costruisce la nostra identità in rete? I nostri frammenti online cosa hanno a che fare con la nostra identità reale? Internet è pubblico, ricercabile, persistente. Gli strumenti e i siti che utilizziamo ogni giorno possono registrare e trasmettere qualcosa di noi. A tutti. Per questo è importante conoscerli e conoscere cosa sanno di noi, quali informazioni gli affidiamo e quali possiamo scegliere consapevolmente di rendere accessibili o meno. In questo incontro parleremo di identità virtuali e di come queste vengono archiviate, mostrate e amministrate dalle due piattaforme più utilizzate, Google e Facebook, e dalla più specifica Linkedin legata all’identità professionale.

L’incontro è a cura di Valentina Lepore.

3° incontro – L’Immagine Social(e): Me, myself & I – Rete e (auto) rappresentazione

17 OTTOBRE 2015 @ SOMS Società Operaia Mutuo Soccorso, Corridonia

 

LA PAROLA CHIAVE

✓ “Selfie”

Fotografia scattata a sé stessi, tipicamente senza l’ausilio della temporizzazione e destinata alla condivisione in rete. Accademia della Crusca

LE LETTURE

Il rischio delle immagini al tempo dei social”, Flavio Pintarelli

“L’autoscatto del presente. Fenomenologia e ubiquità del selfie”, Gianluigi Colin

“Dall’autoritratto al selfie”, Tiziano Bonini

“I selfie non fanno male”, Tiziano Bonini

“The Unselfie”, Alec Soth

I COMPITI A CASA

a) Per chi non è iscritto a social fotografici: iscriviti a Pinterest, Tumblr o Instagram e inizia a caricare foto seguendo la “sintassi” del social scelto.

b) Per chi è iscritto a 1 o più social fotografici: fai una piccola analisi comparata dei tuoi “comportamenti” su queste piattaforme e sulla modalità di condivisione delle fotografie.